Nuove fantasie nei miei perni in Vetro di Murano

QUEI PICCOLI COLORATI PERNI DI VETRO DI MURANO

Da quando i Geamonelli sono entrambi a casa il mio lavoro ha subito una battuta d’arresto non indifferente. Il caldo di questa torrida estate sicuramente non ha aiutato.

La fiamma é stata accesa pochissimo e durante quelle poche volte ho prodotto perni  di vetro di Murano e perle a lume che sono rimasti sulla scrivania tempi immemori.

Da settembre, per fortuna, anche il piccolo inizierà l’asilo e avrò molto più tempo per produrre, implementare idee che mi frullano in testa e per fare andare le cose come vorrei. Fino a quel momento dovrò barcamenarmi così, dividendomi tra lavoro e bimbi. Quando allestisco la scrivania con il mio kit montaggio gioielli arrivano con richieste che non posso assolutamente ignorare. Questo é il vero problema del gestire un’attività da casa.

E’ vero, sono per prima cosa una mamma, ma adoro il mio lavoro e l’idea che tutto sia sospeso nel limbo mi innervosisce in maniera inimmaginabile.

Oltretutto lo shop, negli ultimi tempi, ha iniziato a dare i suoi frutti, soprattutto da clienti d’oltremare che apprezzano in modo particolare gli orecchini a perno prodotti in  differenti misure. I preferiti, quelli che ho dovuto riprodurre più volte, sono questi:

Perni in vetro pervinca a spirale viola

Perni in vetro pervinca a spirale viola

Mi ero ripromessa di prepararne altri con colori differenti per aumentare la scelta. Tornata dalle vacanze in Corsica ho sciolto un po’ di perni di vetro sul filo di acciaio inox chirurgico (ormai utilizzo solo questo per i miei prodotti) e poi sono rimasti lì in attesa che trovassi il tempo di metterli insieme.

Quelle palline colorate così invitanti come caramelle hanno ricevuto la mia attenzione soltanto in questi ultimi giorni. C’é a casa il GeaMarito per le ferie ed io sono riuscita a ritagliarmi qualche spazio per finire alcune cose che erano rimaste in sospeso.

Finalmente i miei perni sono montati, sono stati fotografati e tempo permettendo verranno caricati sullo shop, nella sezione orecchini.

Ecco qui di seguito un’anticipazione.

I frizzantissimi perni pervinca a pois verde acido per chi ama osare…

Perni in vetro pervinca a pois verde acido

Perni in vetro pervinca a pois verde acido

Ecco poi i romanticissimi perni lilla a spirale viola abbinabili con un sacco di colori!

Perni lilla a spirale viola in vetro di Murano.

Perni lilla a spirale viola in vetro di Murano.

Infine, ecco i perni verde bottiglia, mattone e bianco, particolari e coloratissimi!

Perni verde bottiglia, mattone e bianco in Vetro di Murano

Perni verde bottiglia, mattone e bianco in Vetro di Murano.

Come vi sembrano? A me sembrano stupendi!

A proposito, vi ho mai detto qui sul blog che é possibile chiedermi di farli proprio come desiderate? Sostanzialmente potete essere gli stilisti di voi stessi!

Gli accostamenti e il colore li scegliete voi, la fiamma la uso io!

Come vi piacerebbe farli?

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

La composta di cipolle, ottima servita con i formaggi stagionati

LA COMPOSTA DI CIPOLLE DI TROPEA: UN ACCOMPAGNAMENTO SFIZIOSO.

Come vi raccontavo l’altro giorno nel post sui peperoncini ripieni, l’orto quest’anno ci sta donando grandi soddisfazioni. L’altro giorno abbiamo raccolto più di tre chili di dolcissime cipolle di Tropea. Ovviamente non potevo conservarle per mesi in frigorifero, quindi, ne ho sminuzzate un po’ e ho riempito due sacchetti da freezer che ho congelato come scorta per l’inverno. Qualcuna l’ho tenuta in frigo per utilizzarla fresca nei prossimi giorni. Infine, l’ultimo chilo, é stato trasformato in una deliziosa composta di cipolle.

La composta di cipolle di tropea é ideale per accompagnare formaggi stagionati o carni molto grasse tipo quella di maiale. Si conserva sottovuoto per più di un anno e se servita durante una delle vostre cene non potrà far altro che stupire i vostri ospiti. E’ ormai anni che la preparo e la inserisco come regalo nei cesti natalizi. Chi l’ha già ricevuta, addirittura, non si fa scrupoli a chiederla di anno in anno. Diciamo che ormai é entrata a far parte delle tradizioni della GeaCasa.

Ingredienti semplici e genuini per la composta di cipolle

Ingredienti semplici e genuini per la composta di cipolle.

Qui sotto potete trovare il procedimento, molto molto facile.

Tempo di preparazione: Un’ora circa.

INGREDIENTI:

  • 1 kg di cipolle di tropea;
  • 1/2 kg di zucchero di canna;
  • 1 cucchiaio da minestra di miele di castagno;
  • 1 limone;
  • Mezzo bicchiere di acqua.

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa pulite le cipolle. Sbucciatele, spuntatele e infine sminuzzatele grossolanamente con un coltello. Per evitare pianti sconsolati durante questa fase, vi consiglio di sciacquare sotto l’acqua fredda le cipolle sbucciate prima di procedere al taglio. I metodi della nonna sono sempre i più efficaci.

Sminuzzate grossolanamente le cipolle

Sminuzzate grossolanamente le cipolle.

Nel frattempo mettete a bollire per mezzora i vostri barattoli di vetro e i tappi per la sterilizzazione. A differenza di altre conserve, io utilizzo dei barattoli piuttosto piccoli. Non é un alimento che mangerete tutti i giorni, in questo modo riuscirete a conservare la vostra composta di cipolle per più tempo.

In una pentola piuttosto capiente mettete la cipolla tagliata, lo zucchero, il miele e il succo di un limone. Aggiungete mezzo bicchiere di acqua e accendete il fornello a fuoco medio.

Mettete tutti gli ingredienti della composta di cipolle sul fornello

Mettete tutti gli ingredienti della composta di cipolle sul fornello.

Dopo circa una mezz’ora di cottura, le vostre cipolle si saranno ammorbidite. Frullatele con un frulatore normale o a immersione per rendere la composta più omogenea e vellutata e terminate la cottura.

Frullate le cipolle cotte rendendo la composta omogenea.

Frullate le cipolle cotte rendendo la composta omogenea.

Per capire se la composta o la marmellata é pronta io utilizzo il metodo che mi aveva insegnato la mia nonna. Prendo un cucchiaino di marmellata e la metto su un piattino di ceramica. Per velocizzare il raffreddamento metto il piattino in frigorifero. Dopo qualche minuto recupero il piatto e lo verticalizzo. Se la composta non scivola velocemente dal piatto ed ha una consistenza viscosa la marmellata é pronta.

A questo punto i vostri barattoli saranno asciutti e pronti per essere riempiti. Li avrete fatti bollire e li avrete fatti asciugare all’aria aperta con le superfici interne rivolte verso l’alto. Facendo attenzione a mantenere ben puliti i bordi dei barattoli riempiteli con la composta di cipolle bollente. Chiudete con i coperchi e disponete i barattoli ribaltati a testa in giù fino a completo raffreddamento.

A questo punto i sottovuoto dei coperchi saranno attivati (non faranno più click e clack) e voi avrete le vostre composte pronte. Conservatele al buio in un luoco fresco e asciutto. Una volta aperto il barattolino conservatelo in frigorifero.

Ecco la composta pronta per essere servita!

Ecco la composta pronta per essere servita!

Un’ultima cosa… delle cipolle io non butto via nulla!

Bucce di cipolla di Tropea. Non buttatele!

Bucce di cipolla di Tropea. Non buttatele!

Ho conservato tutte le bucce in un sacchetto gelo. Mi verranno utili fra qualche giorno! Tornate a trovarmi sul blog, vi svelerò per cosa le ho usate!

 

Salva

Salva

GEAIDEA E COLORE…QUESTA E’ LA STRADA!

Più passa il tempo è più mi rendo conto di quanto GeaIdea si stia progressivamente trasformando. Sta raffinandosi poco a poco, sta migliorandosi  e, a mio avviso, finalmente sta trovando la sua strada. La parola COLORE racchiude tutto ciò che è GeaIdea ora.

Quando ho iniziato a esporre ai mercatini della mia città, circa sei anni fa, il mio banchetto era più che altro un’accozzaglia di oggetti. Tanti tentativi di riciclo creativo (ben fatti a mio avviso) che però stonavano tra loro e non avevano alcun filo conduttore gli uni con gli altri. Devo ammettere che un po’ me ne vergogno. Guardavo gli altri banchi e mi rendevo conto che avevano una propria identità. Io non riuscivo a trovare la mia giusta dimensione, quel qualcosa che mi piacesse a tal punto da identificare GeaIdea in qualcosa di concreto.

Ho lavorato le capsule del caffé (comunque le vendevo bene), le camere d’aria della bicicletta e creavo gioielli con tutto quello che mi passava a tiro (il materiale più assurdo che ho lavorato sono i tappetini antiscivolo per armadi). Sono comunque convinta che, come in tutte le cose, ci debba essere una continua ricerca, una maturazione che porta a trovare la via. Piano piano anche questa si è dipanata davanti ai miei occhi e finalmente so quale direzione è quella migliore per me.

Molto ha fatto l’apertura dello shop e il continuo studio che ogni giorno porto avanti per capire come creare affiliazione e farmi apprezzare dalle persone che mi seguono sui social e sul blog. E’ difficile ma ogni passetto e ogni piccola conquista mi spinge ad andare oltre. Piano piano capisco cosa vuole la gente e cosa piace fare a me. Adoro il colore e amo incredibilmente accostare vari materiali.

Le stoffe e i filati, gli accessori e le richieste personalizzate mi hanno portato ad accostare sempre di più le mie perle a texture nuove e sempre diverse. Di seguito potete vedere alcune delle perle che creo affiancando colori e abbinamenti.

Color Blu per questa stola in viscosa

Sciarpa in viscosa con perle lavorate a mano

Colore e pois: panna e nero

Infinity scarf e orecchini a perno abbinati

Stola in lino provenzale orlata a mano con perle abbinate.

Stola in lino provenzale orlata a mano con perle abbinate.

Portaocchiali su misura con perla a lume abbinata

Portaocchiali su misura con perla a lume abbinata

Mi piace ideare ogni giorno nuovi gioielli e nuovi abbinamenti ad accessori totalmente handmade.

A proposito di abbinamenti e colore, vi ricordate il portaferri da maglia color rubino? Anche qui  potete notare il lavoro che sta caratterizzando GeaIdea. La ricerca delle stoffe, dei colori ed infine l’abbinamento delle perle rendono unico e irriproducibile l’accessorio. Lui non ha ancora trovato casa e potete trovarlo nel mio shop online, qui.

E’ un continuo testare tecniche, creare cartamodelli e abbinare colori. Questa cosa é davvero elettrizzante! Ogni progetto é qualcosa di nuovo!

GeaIdea è colore! Questo è il segreto! Ho un sacco di idee che mi frullano per la mente e che piano piano vi svelerò. Vedrete quello che sto preparando. La caratteristica che dovrà contraddistinguere il prodotto GeaIdea sarà l’unicità. Ogni perla che fondo é sostanzialmente irriproducibile. L’ossidazione del vetro e le condizioni climatiche del giorno in cui lavoro cambiano i colori e le texture delle varie perle.

Se indossate GeaIdea indossate qualcosa di unico, raro e difficilmente riproducibile!

Salva

Salva

Salva

Salva